ADSI Toscana news

Le notizie della Sezione Toscana dell'Associazione Dimore Storiche Italiane

Il palazzo dei Gondi

ADSI.Firenze_Palazzo Gondi_cortileNon distante da piazza della Signoria, Palazzo Gondi spicca sugli altri per la sua magnificenza.
L’edificio, con le sue facciate organizzate in tre ordini di bugnato, fu progettato nel 1489 da Giuliano da San Gallo, l’archietteo prediletto del Magnifico su richiesta di Giuliano Gondi.
Avendo già comprato una modesta dimora nel quartiere di Santa Croce attorno al 1455, Gondi acquistò anche una teoria di case a essa prospicienti, che fece poi demolire per erigere il suo nuovo palazzo. Secondo una voce di popolo ch’è giunta fino a noi, Leonardo da Vinci avrebbe dipinto la sua Gioconda proprio in una di queste stanze, appartenute al notaio ser Piero, padre del pittore.
Il palazzo, che doveva manifestare l’importanza della famiglia che lo possedeva, fu sviluppato attorno ad un grande cortile monumentale cinto da ampie finestre, incorniciate da pietre disposte a raggiera.
L’edificio rimase tuttavia incompleto per molti secoli. Infatti, come emerge dal testamento dello stesso Giuliano Gondi, quando egli nel giugno del 1495 ospitò Guidobaldo da Montefeltro, Duca d’Urbino, il palazzo era già abitato, ma non ancora ultimato.
Nel corso del Seicento, il centro del cortile fu impreziosito da un’elegante fontana marmorea che sfruttava, per concessione granducale, l’acqua proveniente dal Giardino di Boboli.
Nella seconda metà del XIX secolo, con la trasformazione urbanistica della Firenze Capitale che coinvolse anche l’allargamento di via de’ Gondi, il palazzo conobbe un radicale rinnovamento. In particolare, fu l’intervento di Giuseppe Poggi, intorno al 1870, a conferire all’edificio le forme e i tratti attuali.
Palazzo Gondi rappresenta un raro esempio di palazzo fiorentino ancora di proprietà della famiglia che lo fece innalzare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Follow ADSI Toscana news on WordPress.com

Inserisci il tuo indirizzo email per restare aggiornato sulle novità della Sezione Toscana dell'Associazione Dimore Storiche Italiane.

Segui assieme ad altri 4.505 follower

Instagram | adsitoscana

L'ultimo scatto finalista del challenge fotografico Scatta le dimore storiche
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Scopriamo una delle ultime foto finaliste del challenge fotografico Scatta le dimore storiche realizzate da @susannadituri
#photolux 
#dimorestoriche2017 
#adsitoscana Lo scatto di un altro finalista del challenge fotografico Scatta le dimore storiche. Grazie a @sienaart
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Uno dettaglio in bianco e nero di @sara.vannucchi realizzato durante il challenge fotografico Scatta le dimore storiche
#adsitoscana 
#photolux 
#dimorestoriche2017 Uno scatto in bianco e nero di Riccardo Leprai di Palazzo Bartolini Salimbeni per il challenge fotografico Scatta le dimore storiche
#photolux 
#dimorestoriche2017
#adsitoscana Lo scatto di un'altra delle 25 finaliste del Challenge fotografico Scatta le dimore storiche realizzato in collaborazione con Photolux.

Riconoscete la dimora?
#adsitoscana 
#photolux 
#dimorestoriche2017 Cinzia Donati fotografa un dettaglio di Villa Paolina a Compignano per il challenge Scatta la dimora storica
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Un dettaglio del cortile di Palazzo Ximenes di Davide Vezzi per il challenge fotografico Scatta le dimore storiche
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Un dettaglio in bianco e nero del Complesso di San Francesco realizzato da Giuseppe Leonardi per il challenge Scatta le dimore storiche
#photolux 
#dimorestoriche2017 
#adsitoscana Scopriamo un altro dei 25 finalisti del challenge fotografico Scatta le dimore storiche. Grazie a Matteo Bimonte per lo scatto
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Un accantivante dettaglio di Palazzo Pucci fotografato da Stepanka Krausova per il challenge fotografico Scatta le dimore storiche
#photolux 
#dimorestoriche2017 
#adsitoscana Per il challange Scatta le dimore storiche lo scatto finalista di @destinazioneterra della Villa Paolina a Compignano 
#photolux 
#dimorestoriche2017 
#adsitoscana Un dettaglio del Giardino Corsi Annalena fotografato da Skrypko Svitlana durante il challenge Scatta le dimore storiche
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Debora Marovelli ci regala questa immagine selezionata tra i 25 finalisti del challenge Scatta le dimore storiche
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 Scopriamo una nuova foto di una delle finaliste del challenge Scatta le dimore storiche. Grazie a Daniela Bassignani per lo scatto.
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017 L'ingresso di Montesenario in questo scatto di Claudia Giusti per il challange Scatta le dimore storiche.
#photolux 
#dimorestoriche 
#adsitoscana Un dettaglio regalateci da Davide Lucia per il challenge Scatta le dimore storiche.
#photolux 
#dimorestoriche2017 
#adsitoscana Un altro finalista del challenge fotografico Scatta le dimore storiche.
#photolux 
#adsitoscana 
#dimorestoriche2017
Giornata Nazionale 201827 maggio 2018
6 mesi ancora.

Seguici

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: